Attività Associative

Le buone ragioni per diventar soci

le buone ragioni per diventar soci

Potrei fare un lungo elenco, cronologico o meno, di tutte le attività che ANDCI – Associazione Nazionale Direttori di Coro Italiani – ha messo in campo nell’appena passato anno 2020. Anno faticoso per noi Direttori e i nostri Cori ma ricco, da parte di ANDCI di iniziative, eventi, video – più di 120 quelli prodotti – incontri in remoto e non che hanno coinvolto tutti, proprio tutti gli associati. Sì, perché gli aspetti che riguardano il lavoro del Direttore di Coro sono molteplici e l’ANDCI ha cercato di occuparsi del mondo corale sia nel particolare, trattando temi di nicchia come Le Cappelle Musicali o Sguardi sul Medioevo, che nel suo insieme. L’Associazione ha cercato di essere attiva e vicina ad ogni associato, si sono organizzate inoltre sessioni di lettura e anche un interessante webinar rivolto a noi Direttori di Coro dal titolo La leadership del direttore del coro condotto dalla Dott.ssa Emanuela Chemolli che proseguirà anche nel 2021.

Nel saluto di fine anno il Presidente dell’Associazione, il M° Roberto Maggio,  parla di ciò che è stato realizzato nel 2020 e dei progetti futuri: il sostegno dato a direttori in difficoltà, attraverso il progetto S.O.S. Direttori, il sito internet dell’Associazione, www.andci.org – in continua evoluzione e aggiornamento, anche nella grafica e in ben 9 lingue, che, con il canale educational ricco di contenuti del passato ma non solo, ha dato voce a tutte le tipologie di Coro e ai loro Direttori con molteplici interviste realizzate con passione e professionalità da Maestri di Coro, Compositori e Musicisti che fanno parte dell’Associazione. Al Consiglio Direttivo si è aggiunto il Comitato Scientifico per dare maggiori contributi culturali e scientifici all’attività dell’associazione stessa. Personalmente mi sono molto divertita, ad esempio, a proporre ai miei piccoli allievi i video prodotti per la sezione del sito ANDCI JUNIOR e in particolare le Manimatte che ha realizzato, attraverso brevi ma intensi video, la storia della musica dedicata ai più piccoli in modo divertente ma efficace. L’incontro di noi Direttori ad Assisi, il 18 ottobre 2020 – vedi articolo dedicato – ha visto la pubblicazione del primo numero della rivista Dirigo, diretta dal M° Andrea Angelini, che ritroviamo anche online, oltre a essere stata l’occasione per annunciare la nascita del prestigioso Centro di Formazione Permanente per Direttori di Coro, in Assisi, il cui direttore sarà M° Padre Matteo Ferraldeschi.

Inoltre, molte sono le associazioni amiche italiane, europee ed extraeuropee che sono diventate partner dell’ANDCI; tra le ultime aggiunte: la Swedish Choral Conductors’ Association, la Armenian Choral Conductors’ Association e la Fachverband Deutscher Berufschorleiter, Associazione di Direttori di Coro professionisti tedeschi, una delle più importanti e storiche della Germania, fondata nel 1920. Tanti sono i Direttori di Coro onorari, provenienti da tutto il mondo, che hanno accettato l’invito di far parte dell’ANDCI assieme ad altrettanti Compositori Corali che hanno dimostrato di apprezzare ciò che facciamo e che si sono complimentati per l’intenso lavoro dell’Associazione.

Parliamo ora del futuro: il 2021 sarà pieno di grandi novità e interessantissime iniziative, nello spirito di collaborazione e condivisione che da sempre anima e contraddistingue l’Associazione.  Una delle novità del 2021 è la nascita del 1° Concorso Internazionale di Composizione Corale “…a riveder le stelle” dedicato a Dante Alighieri a 700 anni dalla sua morte (1321-2021). L’Associazione vuole in questo modo promuovere in campo internazionale nuove composizioni corali con testi poetici in lingua italiana. Gli interessati potranno trovare tutte le informazioni riguardanti il bando di partecipazione e al seguente link si possono reperire i testi di Dante Alighieri.  Oltre ad un montepremi in danaro e l’esecuzione dei brani ci sarà anche la pubblicazione degli stessi a cura di PH Publishers. Inoltre, la Società Dante Alighieri concede il patrocinio al Concorso dell’ANDCI, poiché, esso, costituisce un valido strumento per avvicinare il vasto pubblico alla conoscenza dell’opera dantesca. Grande soddisfazione per tutti i soci ANDCI e per il Direttore Artistico del Concorso Internazionale di Composizione Corale il M° Mauro Marchetti.

Nel 2021 la rivista Dirigo dedicherà alcune rubriche ad un musicista straordinario: Josquin Desprez nei 500 anni dalla morte (1521-2021). Desprez fu forse il più importante compositore fiammingo della sua generazione, musicista che, secondo una famosa frase di Martin Lutero era “il padrone delle note”. Colgo l’occasione per segnalare che su raiplayradio sono disponibili 10 puntate, dedicate alle Messe di Josquin Deprez che si possono scaricare dal sito: https://www.raiplayradio.it/programmi/lezionidimusica/.

L’Associazione ha inoltre, attivo su Facebook, il Gruppo privato ANDCI in cui vi sono video, notizie, interviste e tutto ciò che giornalmente gli associati producono. Tutto il materiale si può visionare, condividere e commentare.

Dal 1° gennaio sono partite le iscrizioni ANDCI. Per chi non avesse ancora rinnovato l’iscrizione e/o volesse iscriversi per la prima volta ecco qui il link: http://andci.org/iscrizione/. Costo dell’iscrizione euro 20. Grazie alla partecipazione di tanti Direttori di Coro, che hanno risposto con entusiasmo – una vera polifonia di idee, come le chiama il Presidente, il M° Roberto Maggio, che onora e qualifica la nostra organizzazione – abbiamo dato vita alla nostra prima Associazione di Categoria. Altre numerose iniziative – di respiro nazionale e internazionale – sono nei programmi e nei migliori auspici dell’ANDCI e fin d’ora, vi invitiamo di cuore a partecipare.

L’ANDCI, ha davvero promosso e realizzato tutte queste iniziative attraverso gli associati, che hanno collaborato con impegno, passione dedizione, come fosse una missione. Termino citando una frase estrapolata dal discorso del M° Riccardo Muti in occasione del Concerto di Capodanno del 1° gennaio 2021 tenutosi nella magnifica sala dell’Oro del Musikverein con l’Orchestra Filarmonica di Vienna: “I musicisti hanno nelle armi fiori, non cose che uccidono. Portiamo gioia, speranza, pace, fratellanza, Amore con la A maiuscola. Quindi la musica è importante non perché è intrattenimento, la musica non è solo professione, ma è una missione.” E ancora: “…missione per cosa? Per rendere migliore la società…la musica è una necessità dello spirito”.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: