Accade nel Mondo

Le Origini della Musica Corale in Cina

the origin of chinese choral music

Sintesi

La musica tradizionale cinese dà alla gente l’impressione di avere una solida personalità nazionale. Invece, la musica corale cinese, così diversa dagli altri tipi di musica tradizionale, è un genere ibrido. Subendo una forte influenza della musica corale occidentale a partire dagli anni ’20, sviluppata nel corso di centinaia di anni, la musica corale cinese si è mescolata con gli elementi sia occidentali che orientali.

Parole chiave: Musica corale cinese, occidentale, orientale

La Canzone della rivoluzione civile (国民革命歌, Guo Min Ge Min Ge)è stata pubblicata nel 1926, basata sulla melodia di Brother John (Frére Jacques)

Sebbene la musica corale sia una parte essenziale dell’educazione musicale superiore cinese, il primo programma di studio corale nelle istituzioni educative cinesi è iniziato solo all’inizio del ventesimo secolo. Non ci sono prove che dimostrino che la Cina abbia avuto una tradizione corale poiché solo alcuni elementi di musica corale esistono nella musica popolare cinese.

La musica europea ebbe una forte influenza sulla moderna musica cinese fino alla fine del diciannovesimo secolo, quando la Cina rimase indietro nello sviluppo economico e militare. All’inizio del ventesimo secolo, fu stato istituito un nuovo sistema scolastico in Cina e, allo stesso tempo, le canzoni scolastiche cinesi (xuetang yuege 学堂乐歌) sono state l’origine della moderna educazione musicale cinese. La maggior parte delle canzoni dello Xuetang yuege erano basate su melodie preesistenti provenienti dal Giappone, dall’Europa e dagli Stati Uniti, che venivano adattate a testi cinesi di nuova composizione. I compositori di queste canzoni hanno per lo più un background educativo straniero.

La prima composizione corale cinese di stampo moderno, “Spring Outing” (春游), è stata composta da Hong Yi[1]. Questa composizione è una combinazione di tecniche compositive occidentali e di poesia tradizionale cinese. Inoltre, negli anni ’20, Yuen Ren Chao[2] creò un’opera simile ad un oratorio, “Rhythm of the Wave” (海韵, che è considerata come la composizione rappresentativa della prima musica corale cinese. Questo lavoro è per soprano solo, coro misto e accompagnamento di pianoforte. Il testo è stato scelto dalla poesia cinese moderna. Le caratteristiche musicali di questa composizione sono uniche, la melodia del soprano solo è stata scritta in uno stile pentatonico cinese, mentre la struttura e l’armonia della parte corale sono in stile corale occidentale.

Es. 2 Hongyi, Spring Outing (春游, Chun You)

Negli anni ’30, durante la Seconda guerra mondiale, la maggior parte delle opere corali avevano come tema la guerra. Per risvegliare la coscienza nazionale del pubblico, apparvero in quel periodo molte opere corali. Alcune composizioni rappresentative erano “Song of the Guerrillas” di He Luting[3], “Song of Resistance to the Enemy” di Huang Tzu[4].

Inoltre, Huang Tzu creò il primo oratorio cinese “A Song of Immortal Regret” (长恨歌); quest’opera ha dieci movimenti e il testo fu scelto da un poema di Bai Juyi[5].  Il compositore ha usato un famoso poema della dinastia Tang per esprimere l’emozione dell’amore per la famiglia e la nazione e le preoccupazioni per il destino del paese.

Nel 1939 la “Yellow River Cantata”[6] (黄河大合唱 fu composta da Xian Xinghai[7]. Questo pezzo è stato considerato un monumento della musica corale cinese. La cantata ha otto movimenti, è destinata ad essere eseguita da un’orchestra occidentale completa con alcuni strumenti cinesi e da un coro completo SATB. I solisti comprendono un basso nel secondo movimento, un tenore e un baritono nel quinto, e un soprano nel sesto. C’è anche un oratore maschile, che recita varie esortazioni politiche all’inizio di ogni movimento. La cantata, che potrebbe anche essere considerata come il repertorio più popolare durante la storia della musica corale cinese, segna la maturità e il picco della composizione corale cinese.

Negli anni ’50, con l’istituzione della Repubblica Popolare Cinese, alcune grandi città istituirono cori professionali seguiti da molti cori amatoriali, che promossero lo sviluppo delle attività corali. Nel 1951, un’opera corale per voci femminili, “Charming Xinjiang” di Liu Zhi, si diffuse in tutto il paese dando il via a una nuova tendenza di arrangiamenti di canzoni popolari. Nel 1953, un coro femminile dello Shaanxi settentrionale si stabilì a Pechino, il compositore Wang Weiliang arrangiò una serie di musica corale di canzoni popolari per questo coro, e la voce naturale e i dialetti locali del coro gli procurarono fama e successo. Da allora, fino ad oggi, gli arrangiamenti di canzoni popolari sono diventati uno dei soggetti più importanti della musica corale cinese.

Dal ventunesimo secolo, la musica corale cinese sta vivendo un enorme sviluppo. Non solo le quantità di composizioni corali cinesi sono aumentate, ma anche gli stili sono diventati più vari. Alcuni compositori cinesi come Tan Dun e Chen Yi hanno conquistato fame e reputazione sulla scena mondiale con le loro composizioni corali. Queste composizioni non solo riflettono la loro competenza nello stile corale, ma sono anche mescolate con elementi musicali tradizionali cinesi.

Inoltre, le attività corali sono diventate sempre più fiorenti in Cina. Così, festival e concerti corali stanno occupando una grande porzione del mercato musicale. Alcuni cori professionali, come lo Shanghai Rainbow Chamber Choir, hanno una forte influenza sul mercato musicale. Questi cori hanno anche un enorme numero di fan come succede alla pop-stars. Inoltre, l’educazione musicale corale è diventata parte essenziale del sistema educativo, dalla scuola elementare all’università: quasi tutti le istituzioni hanno formato i loro cori scolastici. Nel piano di studi il repertorio corale mostra la sua diversità includendo repertorio corale occidentale e cinese.

In conclusione, la musica cinese ha migliaia di anni di storia ma, al contrario, la moderna musica corale cinese è un’arte “nuova” che ha solo cento anni di storia. Al giorno d’oggi, la musica corale cinese è stata introdotta nel mondo con le sue caratteristiche uniche, mescolando ai suoi stilemi le impronte culturali e musicali dell’Occidente.

L’origine della moderna musica corale cinese.

 

Riferimenti

Yu, Lei Ray. Finding a Voice – A Closer Look at Chinese Choral Music Development in the Early Twentieth Century Through Chao Yuan-Ren, Huang Zi, and Xian Xing-Hai, 2017.

Lynne Gackle e C. Victor Fung. “Portare l’Oriente in Occidente: A Case Study in Teaching Chinese Choral Music to a Youth Choir in the United States.” Bulletin of the Council for Research in Music Education, n. 182 (2009): 65-78.

Yip, Mo-Ling Chan. The Emergence and Development of Chinese Choral Music in the Twentieth Century, 1994.

Yan, Kaisen. “Gli inizi europei dell’arte corale in Cina”. Cultura dell’Ucraina, n. 63 (2019): Cultura dell’Ucraina, 2019-03-04 (63).

Leong, Samuel, e Bo Wah. Leung. Arti creative nell’educazione e nella cultura Prospettive dalla Grande Cina. 1st Ed. 2013. ed. Landscapes: the Arts, Aesthetics, and Education, 13. 2013.

Yeung, Hin-Kei. Chen Yi e la sua musica corale: A Study of the Composer’s Ideal of Fusing Chinese Music and Modern Western Choral Traditions, 2006.

Tien, Adrian. La semantica della musica cinese. Studi linguistici cognitivi in contesti culturali. Amsterdam/Philadelphia: John Benjamins Publishing Company, 2015.

 

[1] Hong Yi (23 ottobre 1880 – 13 ottobre 1942; cinese: 弘一; pinyin: Hóngyī, e cinese: 演音; pinyin: Yǎnyīn), nato Li Shutong (李叔同 e 李漱筒) è stato un monaco buddhista cinese, artista e insegnante di arte. Si faceva chiamare anche Wen Tao, Guang Hou e Shu Tong, ma era più comunemente conosciuto con il suo nome buddista, Hong Yi. Fu un maestro pittore, musicista, drammaturgo, calligrafo, tagliatore di sigilli, poeta e monaco buddista.

[2] Chao Yuen Ren (cinese semplificato: 赵元任; cinese tradizionale: 趙元任; pinyin: Zhào Yuánrèn; 3 novembre 1892 – 25 febbraio 1982), noto anche come Zhao Yuanren o Yuen Ren Chao è stato un linguista, educatore, studioso, poeta e compositore cinese-americano, che ha contribuito allo studio moderno della fonologia e della grammatica cinese.

[3] He Luting (tradizionale: 賀綠汀; semplificato: 贺绿汀; pinyin: Hè Lǜtīng; 20 luglio 1903 – 27 aprile 1999) è stato un compositore cinese dell’inizio del XX secolo.

[4] Huang Tzu (cinese semplificato: 黄自; cinese tradizionale: 黃自; pinyin: Huáng Zì; Wade-Giles: Huang Tzu; 23 marzo 1904 – 9 maggio 1938), nome di cortesia Jinwu (cinese: 今吾; pinyin: Jīnwú; Wade-Giles: Chin-wu), è stato un musicista cinese dell’inizio del XX secolo.

[5] Bai Juyi (anche Bo Juyi o Po Chü-i; cinese: 白居易; 772-846), nome di cortesia Letian (cinese: 樂天), è stato un famoso poeta cinese e funzionario governativo della dinastia Tang.

[6] La cantata del fiume Giallo (cinese: 黄河大合唱; pinyin: Huánghé Dàhéchàng) è una cantata del compositore cinese Xian Xinghai (1905-1945). Composta a Yan’an all’inizio del 1939 durante la seconda guerra sino-giapponese, l’opera fu ispirata da una poesia patriottica di Guang Weiran, che fu anche adattata come testo. Premiata il 13 aprile dello stesso anno nella Shanbei Gongxue Hall di Yan’an, l’opera si diffuse presto in tutte le parti della Cina.

[7] Xian Xinghai o Sinn Sing Hoi[1] (cinese: 冼星海; pinyin: Xiǎn Xīnghǎi; Wade-Giles: Hsien Hsing-hai; 13 giugno 1905 – 30 ottobre 1945) è stato uno della prima generazione di compositori cinesi influenzati dalla musica classica occidentale e ha influenzato generazioni di musicisti cinesi.[2] Xian ha composto in tutte le principali forme musicali (due sinfonie, un concerto per violino, quattro opere corali su larga scala, quasi 300 canzoni e un’opera), ed è meglio conosciuto per la Cantata del Fiume Giallo su cui si basa il Concerto per pianoforte e orchestra Fiume Giallo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: